Protocollo Mainardi

La mia storia

All’età di 31 anni, a seguito di un’appendicectomia, mi è stato diagnosticato il Morbo di Crohn, una malattia autoimmune che colpisce l’intestino.
Ho cominciato a fare il giro di specialisti alla ricerca della pillola miracolosa che potesse risolvere il mio problema. Ma tutti propinavano, come se nulla fosse, immunosoppressori e cortisone.
La mia malattia, fortunatamente, è sempre stata piuttosto asintomatica e quindi “mi limitavo” ad assumere anti-infiammatori intestinali e a periodi farmaci cortisonici specifici.
Intanto i miei studi in Naturopatia proseguivano e mi rendevo conto man mano di quanto una corretta alimentazione fosse importante per tenere a bada i processi infiammatori intestinali e non solo.
Quindi, forte di queste conoscenze, nel tempo, decisi di sospendere i farmaci di mia iniziativa, considerato un pazzo dai medici che mi avevano in cura. La mia vita procede normalmente per qualche anno e in buona salute, convinto di avere trovato la strada giusta.
Fino a che un bel giorno nell’estate del 2011, mi viene diagnosticata un’altra malattia autoimmune rara della pelle. Rara perché colpisce 1 malato su 150.000 malati di Morbo di Crohn. Fortuna eh???
Esatto fortuna!!!
E’ vero che, dopo la diagnosi, e per un certo periodo ho dovuto assumere dei farmaci, ma questi mi sono serviti per rimettermi in forma sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista mentale.
Il Pioderma Gangrenoso, questo è il nome dell’altra malattia autoimmune ed è molto invalidante in fase acuta. Fortuna perché, in questo periodo di invalidità, ho avuto modo di approfondire i miei studi sull’alimentazione. Mi concentrai sulla Paleo Zona, una dieta bilanciata con pochissimo apporto di proteine animali e abbondante consumo di frutta e verdura, che mi permetteva di tenere a bada l’infiammazione.
Nonostante questo non riuscivo a stare veramente bene, dovevo sempre stare attento a ciò che mangiavo e quindi rivisitai questo tipo di alimentazione apportando diverse modifiche, le quali mi permisero di vincere il Morbo di Crohn e il Pioderma Gangrenoso.
Nonostante gli esiti favorevoli, capii che c’era qualcos’altro e finalmente, attraverso lo studio di numerose ricerche scientifiche, scoprii che qualunque patologia o sintomatologia ha come causa portante l’intestino.
Questa intuizione mi ha portato a conoscere i lavori del Prof. Paolo Mainardi, un neuro-chimico di Genova, che sono 30 anni che studia l’asse intestino-cervello e grazie al suo protocollo con alfa-lattoalbumina mi ha aperto un nuovo mondo e soprattutto mi ha permesso di risolvere la causa delle mie due malattie autoimmuni.Oggi collaboro con il Prof. Mainardi e faccio parte del Team di professionisti da lui guidati e aiuto le persone a trovare la strada della salute.

La causa di tutte le malattie

“Oltre il 70 % delle visite dal medico sono dovute a problemi digestivi . Dei 10 farmaci più prescritti ogni anno, 4 sono per problemi digestivi.”
Ho deciso di applicare il Protocollo Mainardi ai miei clienti perché credo fermamente agli studi fatti da luminari della medicina onesta sul microbiota umano, un insieme di microrganismi che si trovano nel tubo digerente dell’uomo dove vivono dalle 500 alle 1000 specie differenti di microrganismi, i più numerosi dei quali sono batteri seguiti da miceti e virus.
La causa di molte malattie, quasi tutte credo, risiede nel nostro intestino, infatti quando il nostro microbiota si altera a causa di una cattiva alimentazione e comportamenti di vita scorretti, da origine ad una disbiosi. La disbiosi è uno squilibrio del microbiota che danneggia così la parete intestinale alterandone la permeabilità e generando infiammazione.
L’intestino che è diventato un “colabrodo” lascia passare macromolecoleche cominciano a circolare liberamente nel flusso sanguigno e causano malattie anche in luoghi lontani come sulle nostre articolazioni o il nostro cervello, quindi curando l’intestino e ripristinando un corretto funzionamento del sistema immunitario, la causa della nostra malattia e i sintomi se ne andranno di conseguenza.
Desidero che ognuno di voi, con grande determinazione e costanza, riesca a vincere la propria malattia e vivere felice!

Asse intestino-cervello

Nonostante l’elevato numero di farmaci oggi a disposizione, diverse patologie sono difficilmente
risolvibili, pertanto sono necessarie nuove idee, nuovi modelli. L’intestino, sia per analogia fisiologica, sia per analogia emotiva, è considerato il nostro secondo cervello.
Va da sè che se mi occupo della riparazione dell’intestino agisco favorevolmente anche sul sistema neuro-vegetativo. Nell’intestino sano vengono infatti prodotti diversi ormoni che regolano diverse e importanti funzioni.
Ad esempio la melatonina cerebrale (ormone che regola ritmo veglia-sonno) è sintetizzata dalla serotonina (ormone della felicità), che a sua volta è sintetizzata dal triptofano, un aminoacido essenziale, assunto solo con la dieta. La serotonina, presente nel sangue, è prodotta per il 95% nell’intestino, sempre a partire dal triptofano. Né la serotonina né la melatonina riescono a passare la barriera emato-encefalica, cioè dal sangue entrare nel cervello, il triptofano si. Pertanto il triptofano è l’unico precursore sia della serotonina che della melatonina.
PROF. PAOLO MAINARDI: ASSE INTESTINO-CERVELLO
Il miglior modo per aumentare il livello di questi 2 ormoni è assumere una sieroproteina ricca di triptofano. L’unica sieroproteina ricca di triptofano è l’alfa-lattoalbumina (ALAC).
L’assunzione delle sieroproteine porta ad un maggior aumento degli aminoacidi nel circolo sanguigno, rispetto alle proteine assunte con una normale dieta.
In definitiva oltre ad eliminare l’infiammazione, che può colpire qualsiasi organo o apparato del nostro corpo, riparando l’intestino migliora la qualità del sonno, aumentano le capacità cognitive e migliora l’umore. Immaginate il vostro intestino come una strada piena di buche che, oltre a creare problemi di malassorbimento dei nutrienti, crea anche l’infiammazione che può andare a colpire qualsiasi organo. L’ALAC serve proprio per andare a riparare le buche e a rendere il nostro organo sano, forte e vivo!

Equilibrio alimentare

L’assunzione dell’alfa-lattoalbumina è molto più efficace se abbinata ad un corretto riequilibrio alimentare che dovrà essere seguito per 5/6 mesi e/o in base alla risposta del proprio organismo, una sorta di nuovo svezzamento per rieducare l’intestino e metterlo in condizione di avere oltre ad un sistema immunitario forte anche ad essere capace di ricevere ed assorbire qualsiasi tipo di nutriente.
Alla fine di questo periodo dovreste arrivare a mangiare qualsiasi alimento senza problemi, infatti le diete ad eliminazione rendono il nostro intestino debole e vulnerabile; invece un intestino allenato, dopo che è stato riparato, risulta essere sano e forte.
Il limite dei regimi alimentari correnti, è il cercare di individuare in maniera più o meno efficace i cibi che disinfiammano e quelli che accendono l’infiammazione, occupandosi semplicemente dei sintomi. Il lavoro che faccio con i miei clienti non si limita a questo, ma fa si che nel tempo il problema si possa risolvere all’origine, riacquistando piena salute e potendo tornare a mangiare qualunque cosa; il problema non è il cibo o l’intolleranza, ma l’intestino debole.
La cosa positiva, è che questo è un regime temporaneo. Una volta che sarai in salute, poco a poco tornerai a mangiare di tutto e a condurre una vita normale e senza più sintomi, con salute e tanta energia.
TESTIMONIANZA DI ALESSANDRA CASTELLANI :
Numerosi sono gli squilibri che possono trarne beneficio:
· STRESS
· ANSIA, ATTACCHI DI PANICO
· INSONNIA
· CEFALEA
· DEPRESSIONE
· TUTTI I TIPI DI ALLERGIE E INTOLLERANZE
· MALATTIE AUTOIMMUNI
· FIBROMIALGIA
· AFFATICAMENTO CRONICO
· CELIACHIA
· DIABETE
· INFERTILITA’ E GRAVIDANZA
· DISBIOSI, COLITE, STITICHEZZA
· CANDIDA
· PROBLEMATICHE GINECOLOGICHE
· REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO
· PROBLEMATICHE DERMATOLOGICHE
· TUTTE LE PROBLEMATICHE DELL’APPARATO GASTRO-INTESTINALE
· CELLULITE E DIMAGRIMENTO

Contattami

E’ tempo di cominciare
a prenderti cura di te! Compila il form seguente e ti contatterò al più presto.

Preso atto dell'Informativa sulla Privacy, ai sensi degli Art.13, 23 e 24 del D.lgs 196/03, reso edotto delle conseguenze dell'eventuale rifiuto di conferire i dati, liberamente, acconsento al trattamento dei miei dati personali per l’invio di materiale informativo o pubblicitario, sotto forma di e-mail o posta ordinaria, da parte del titolare del trattamento.*

Consulenze via Skype

Se non abiti vicino a me, sarò io che verrò da te! Seguo persone in tutta Italia grazie alle video consulenze via Skype.

I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.